By

Comunicato stampa n° 01/2018 – Commercio di falso merchandising marchiato PBH

COMUNICATO STAMPA n° 01/2018

Commercio di falso merchandising marchiato PBH

Dopo varie segnalazioni, abbiamo scoperto che vi sono in commercio

tappi marchiati PBH assolutamente falsi.

 

Palazzolo sull’Oglio, 23.II.2018

 

A seguito delle numerose richieste nelle ultime settimane di collezionisti di merchandising brassicolo, interessati in particolar modo ai tappi corona personalizzati con il “nostro logo”, ci siamo insospettiti.
In questi (quasi) 17 anni di attività, abbiamo sempre ricevuto richieste di appassionati per avere nelle loro collezioni il nostro materiale: etichette, sottobicchieri, bicchieri, bottiglie vuote, ecc., ma ci sembrava alquanto strano che, dopo tutti questi anni di Birrificio, tutto ad un tratto si fosse “svegliato” l’interesse per del materiale marchiato PBH che in realtà non esisteva.
Molti di loro erano insistenti, chiedendo se fosse stato stampato del materiale magari in lotti minimi per produzioni speciali in quanto avevano visto circolare foto di nostri tappi brandizzati.
Abbiamo così chiesto a coloro che ci avevano contattati, via mail o tramite Facebook, da dove derivasse la loro certezza che avessimo quel tipo di oggetto personalizzato.
Uno di questi contatti ci ha inviato la foto qui di seguito, ricevuta da un collega collezionista, che affermava che ce ne fossero 1000 pezzi in circolazione per un lotto di birra limitato.

Ovviamente tutto ciò è falso, in quanto sulle nostre bottiglie applichiamo da anni delle capsule colorate che rendono assolutamente inutile l’utilizzo di tappi stampati!

In pochi giorni siamo risaliti ad un sito internet che pubblicizzava la possibilità di personalizzare vari oggetti, usando come esempio ipotetici tappi personalizzati di vari birrifici stampati a propria discrezione e fantasia all’interno della ditta stessa, tra cui il “nostro tappo”, mettendone anche le fotografie.

Immediatamente abbiamo contattato il titolare dell’azienda ordinando la rimozione delle immagini ritraenti i falsi oggetti e chiedendo ulteriori spiegazioni in merito.
Ci è stato spiegato che erano solo degli esempi, che era probabile che qualche tappo falso fosse uscito dal loro magazzino come “campionatura” o “esempio” di lavorazione.

 

Chiedendo se fossero stati venduti da loro dei quantitativi consistenti marchiati PBH, il titolare ha risposto dicendo “non credo se non ci hanno fornito il file”, cosa che noi non abbiamo assolutamente fatto.

A noi tutto questo risulta un po’ strano, quindi chiediamo ai collezionisti di segnalarci ai contatti in calce alla presente eventuali tappi PBH in loro possesso o in circolazione così da poter cercare di risalire a cosa sia successo veramente e alla quantità reale di tappi in circolazione.

Abbiamo ritenuto doveroso pubblicare il presente C.S. per tutelare la nostra immagine, per avvisare gli addetti ai lavori e per rispetto della passione dei collezionisti che investono tempo e denaro e, nonostante a volte siano molto insistenti, si ritrovano materiale falso tra le mani.

 

La Direzione
PBH – PALABRAUHAUS

brewpub@pbh-beer.it
030.7402914